#SEWeek16

Startup Europe Week: perché a Catania?

Esiste un ecosistema startup a Catania?
Qual è il suo stato di salute?

Queste domande sono state lo stimolo iniziale che ha mosso l’organizzazione di SEW Catania: due giorni di intenso lavoro condiviso tra i maggiori stakeholders dell’ecosistema stesso. I risultati di questo lavoro saranno pubblicati a breve, serve solo un po’ di pazienza. Nell’attesa ci tengo a raccontarvi qualcosa in più su questa grande iniziativa.

Come abbiamo fatto a convincere la Commissione ad affidarci il compito di mappare l’ecosistema startup di Catania? Semplice: abbiamo risposto a queste 5 domande!

Perché avete inviato l’application per la Settimana Europea delle Startup?

L’area di Catania e tutta la Sicilia orientale stanno vivendo un momento di fioritura dell’ecosistema imprenditoriale. Vogliamo dare voce a una nuova generazione di innovatori che ha bisogno di lavorare in rete, secondo principi di etica e trasparenza, al fine di attrarre investimenti e crescere.

Qual è il vostro obiettivo nell’organizzazione della Settimana Europea delle Startup?

L’organizzazione dell’evento a Catania è stata a cura di Vulcanìc: un incubatore bottom-up, creato da un gruppo di imprese private con la missione della Digital Social Innovation. Puntiamo a costruire uno spazio neutrodove gruppi di imprese indipendenti stimolino attività e nuovi modelli, promuovano interazioni costruttive, condividano strutture conoscenze e competenze, accelerino il trasferimento tecnologico. Il nostro obiettivo è di raccogliere e collegare tra loro start-up innovative, PMI e grandi imprese, enti di ricerca, università, associazioni di categoria e istituzioni pubbliche, ma anche finanziatori a vario titolo, al fine di costruire un ecosistema di innovazione solido, in grado di connettersi e competere. Per raggiungere tale obiettivo, il collegamento diretto con l’Europa e l’avvio di iniziative analoghe sono fondamentali. L’incubatore è già al lavoro a livello locale: è giunto il momento di investire e scalare in Europa!

Che cosa vorreste dare alla comunità locale?

Esperti nazionali si uniranno all’iniziativa, sia dal settore pubblico sia dal privato, per fornire indicazioni rilevanti sulle priorità dell’Agenda Digitale Europea, su bandi e finanziamenti locali e nazionali, accesso al credito. I risultati di progetti e iniziative finanziate dalla Commissione verranno presentati alla comunità delle startup locali, raccogliendo esempi di successo, buone prassi, feedback creativi e idee dirompenti con l’approccio tipico della progettazione partecipata. L’evento SEW a Catania sarà l’occasione di dibattito e confronto tra settore pubblico e privato, sul futuro dell’ecosistema imprenditoriale locale, al fine di favorire la crescita di una nuova generazione di innovatori.

Che cosa serve a Catania per diventare un’area accogliente per le Startup?

Catania è già un’area accogliente per le startup: 3 incubatori di impresa, 84 start-up e una notevole storia di business industriali e commerciali. L’ecosistema raggiungerà il livello successivo quando tutti gli attori impegnati lavoreranno in una logica di rete che coinvolge Università, centri di ricerca, il settore pubblico, associazioni di categoria e le imprese di vecchia scuola. Incentivi alle imprese, credito d’imposta, operazioni di Venture Capital ed equity sono ancora a uno stadio iniziale e hanno bisogno di un notevole sforzo per diventare strumenti efficienti.

Che cosa potrebbe fare Startup Europe e la Commissione Europea per lo sviluppo dell’ecosistema startup di Catania?

Startup Europe e la Commissione potrebbero aiutare l’ecosistema finanziando la creazione e la crescita di cluster innovativi e incoraggiando le attività di rete e supporto tra varie regioni e aree, seguendo focus tematici specifici. Digital Social Innovation, Green Economy, innovazione nelle aree rurali, programmi di scalabilità per eccellenze regionali e locali, Turismo Accessibile, Smart Cities e Communities, Mobilità Urbana sono solo alcuni dei più importanti settori economici che interessano il bacino del Mediterraneo. Responsabilizzare i rappresentanti locali delle rispettive comunità, potenziare i canali di informazione e accesso al credito e ai finanziamenti, istituire sistemi di controllo efficienti per non ripetere gli errori del passato e lavorare a una semplificazione dei processi e delle procedure: queste e molte altre le azioni concrete che possono far crescere e prosperare l’ecosistema startup locale.


Per saperne di più su Startup Europe Week, la Commissione Europea ci propone un breve video sull’evento, sui progetti finora realizzati, i finanziamenti dedicati e le iniziative in corso per le PMI europee. Un’ottima panoramica di opportunità che rafforza il senso della SEW: per riuscire a mappare appena 17 ecosistemi, ci sono voluti 3 anni; con SEW, in una sola settimana abbiamo raggiunto 230+ ecosistemi a costo zero!